Visualizzazione post con etichetta Insostituibili. Mostra tutti i post
Visualizzazione post con etichetta Insostituibili. Mostra tutti i post

domenica 22 aprile 2012

Olio essenziale di Limone.


Parlando con il mio erborista di fiducia, ho scoperto che gli oli essenziali possono essere utilizzati per uso interno, cioè possono essere ingeriti.
Mentre le essenze assolutamente non devono entrare in contatto con il nostro corpo.
Gli oli essenziali sono contenuti nelle piante, nei fiori, foglie, radici e frutti e vengono ricavati mediante distillazione in corrente di vaporte o per mezzo di procedimenti meccanici a pressione.

Alcuni oli essenziali, per l'aroma ricco ed evocativo possono essere impiegati in cucina in piccola quantità, diluiti per aggiungere sapore alle preparazioni.

Esempi di utilizzo in cucina suggeritomi dall'erborista, che raccomanda un uso parsimonioso per via della potenza di questi oli:

Salse per verdure crude: Limone; Finocchio; Mirto; Alloro; Zenzero (1 goccia per 1–2 cucchiai da minestra di salsa).
Oli o Aceti aromatici: a scelta, 1–2 gocce per 10 ml di olio o aceto.
Dessert (crêpes, mousse, gelatine, ecc.): Arancio dolce, Neroli, Pepe, Cannella, Petitgrain, Vaniglia, ecc. (1–2 gocce per 300 g di prodotto)
Sorbetti e gelati: Anice, Arancio, Limone, Mandarino, Menta, Petitgrain, Vaniglia, Ylang-Ylang, ecc. (4–6 gocce per kg di prodotto);
Pane, Torte, biscotti: Cannella, Zenzero, Pepe, Pimento, Cardamomo, Carota, Carvi, ecc. (1–3 gocce per 100 g di farina).

Io adoro il profumo del limone, perciò mi sono orientata subito su questa scelta. Una volta provato, non uso più il limone fresco perchè mi è capitato di rovinare una preparazione per via di limoni dal cattivo sapore. Con l'olio essenziale il risultato è assicurato.
L'olio essenziale di limone lo uso per aromatizzare le fragole e per i biscotti. Questa è la marca che sto utilizzando in questo momento.